martedì 5 ottobre 2010

Parliamo della cultura indiana!



Cultura & antica tradizione:
Ciò che rende l' India una meta unica rispetto ad altre destinazioni è senza dubbio il suo ricchissimo patrimonio culturale risalente a molti secoli fa, una vera miniera di tesori, culturali e naturali, di grande rilevanza per la storia e la civiltà mondiali. Da tempo immemorabile l' India è stata considerata una terra dotata di un ricco patrimonio culturale e di una fiorente tradizione popolare tramandatasi per generazioni e generazioni sotto forma di storie d'amore e coraggio. Un secolo dopo l'altro, questo paese ha visto passare sovrani Rajputs, Moghul, Inglesi e Portoghesi, ha visto nascere, in tempi diversi, anche numerose religioni quali il Buddhismo, il Jainismo ecc. Tutti questi fattori hanno giocato un ruolo importante nella cultura indiana.
In campo culturale l'India è contrassegnata da un elevato grado di
sincretismo e pluralismo culturale. Il subcontinente è riuscito a preservare le proprie antiche tradizioni, assorbendo nel frattempo nuovi costumi, tradizioni e idee portati da popoli invasori e immigrati, diffondendo la propria influenza culturale verso altre parti dell'Asia.
Architettura:
L'architettura rappresenta la diversità della cultura indiana. Molti monumenti di rilievo, come ad esempio il
Taj Mahal, o altri esempi di architettura dell'epoca Moghul o dell'India meridionale, si compongono di una miscela che assomma le antiche tradizioni locali e idee provenienti da diverse parti del paese e dall'estero. L'architettura vernacolare mostra al pari notevoli varianti regionali.

Musiche e Danze:
La musica indiana è un'altra componente culturale che copre una vasta gamma di tradizioni e stili regionali. La musica classica in gran parte comprende i due generi: al Nord la musica industani, al Sud la
musica carnatica e le loro varie forma di musica folk regionale. Le forme regionali di musica popolare comprendono il filmi e la musica folk (di cui una forma nota è il baul).
Anche la danza indiana ha altresì esempi di forma folk e classica. Tra le principali danze folcloristiche vi è il
bhangra del Punjab, bihu dell'Assam, chhau del Bengala Occidentale, Jharkhand e Orissa, e il ghoomar del Rajasthan. Otto forme di danza, con molte elementi narrativi e mitologici hanno lo status di danza classica e dal Sangeet Natak Akademi (l'Accademia Nazionale di Musica, Danza e Teatro), e alcune di queste sono: bharatanatyam dello stato del Tamil Nadu, kathak in Uttar Pradesh, kathakali e mohiniyattam nel Kerala, kuchipudi dell'Andhra Pradesh.

Moda:
Gli abiti tradizionali indiani variano nelle diverse regioni per colori e stili, e sono influenzati da vari fattori, tra cui il clima. Tra gli abiti popolari si includono il
sari per le donne e il dhoti per gli uomini; tra gli abiti cuciti vi è il salwar kameez per le donne e il kurta-pyjama per gli uomini, oltre naturalmente agli abiti di origine occidentale.

Kamasutra:
L'antica letteratura indiana tratta un gran numero di problemi scientifici. Secondo l'antica saggezza indù, il problema della vita umana è entrato nelle tematiche di svariate discipline: astronomia, geometria, fonetica, metrica, grammatica, medicina, politica ecc.
L'obiettivo finale è:
Dharma (raccolta completa di opere religiose di riferimento per quanto riguarda la famiglia, i diritti civili, il codice di comportamento, il Dharma shastra).

Artha (possesso e benessere materiale, Artha shastra).

Kama (amore e piaceri dei sensi , Kamasutra).

Ciaooo

Nessun commento:

Posta un commento